LATISANA

.com

Nuove polemiche sul traffico turistico di passaggio

I primi turisti cominciano ad arrivare e ricominciano le polemiche sul traffico che passa per Latisana, diretto alle spiaggie di Lignano e Bibione.

Protestano
soprattutto i residenti di via Marconi, la strada di accesso a Latisana che da quasi un anno, con l’apertura del nuovo casello autostradale, è intasata dal traffico dei turisti che per tanti anni aveva paralizzato le località di Ronchis e Latisanotta, durante i week-end.
 
Gli abitanti di via Marconi hanno effettuato una raccolta di firme, spedendola al sindaco di Latisana, Micaela Sette, al governatore della Regione Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo, al presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini, all’assessore regionale alla viabilità Riccardo Riccardi ed al Prefetto Ivo Salemme.
 
Gli oltre cento firmatari non vogliono il traffico per Bibione di passaggio su Latisana, lamentano la mancanza di rotonde, lamentano le sempre più frequenti interruzioni dell’A4 per incidenti stradali con il relativo traffico anche quello pesante dirottato per il centro di Latisana.
 
«Possibile che tutti gli organi competenti non abbiano avuto un minimo di buon senso per prevedere assieme alla progettazione del nuovo casello autostradale anche lo smistamento dell’enorme flusso di traffico verso le spiagge?
Il risultato è stato quello di spostare le code che si formavano in uscita dall’autostrada prima del casello a dopo l’uscita e per tutto il centro di Latisana mentre la 354 è vuota.
Forse Bibione non esisteva nelle menti dei nostri amministratori perché è in Veneto?
Dalla prossima stagione estiva in poi non intendiamo assolutamente sopportare ancora l’enorme ed esagerato traffico che paralizza l’intero paese ogni fine settimana, con una colonna continua di auto ferme con il motore acceso, dalle 8 di mattina alle 8 di sera, che bloccano la circolazione cittadine e provocano un elevato smog.
La responsabilità è delle autorità che per troppi anni hanno abusato della pazienza dei latisanesi per favorire Lignano – si legge nella lettera di protesta – si facciano subito i lavori sulla 354, la bretella per Bibione, le rotonde a ogni semaforo anche per impedire la micidiale manovra di svolta a sinistra con sosta sulla corsia di sorpasso, vero e proprio insulto al Codice della strada».
 
mercoledì 23 agosto
Seguici su Facebook

Twitter
last minute appartamenti a Bibione