LATISANA

.com

Latisana, da gennaio "Tempo Libero" riparte con rinnovato slancio

Buone notizie da Latisana per il progetto "Tempo Libero": con il nuovo anno l'omonimo gruppo latisanese, nato due anni fa da un'idea del SIL (Servizio integrazione lavorativa), ripartirà con rinnovato slancio. Il progetto è stato infatti riconfermato e con gennaio 2011 proseguirà con nuove iniziative.
Una decina le persone disabili coinvolte grazie al prezioso apporto del Sil con l'obiettivo di creare uno spazio in cui i ragazzi possano incontrarsi e fare nuove esperienze insieme, raggiungendo, resta l'auspicio, una sempre maggiore autonomia.

Un risultato importante che parte da un dato di fatto, ovvero i risultati di successo ottenuti dal progetto.
Tempo Libero infatti nasce all'interno della progettazione dei Piani di zona dell'Ambito di Latisana, per condivisione di diversi servizi, quali Sil, Emt (equipe multidisciplinare territoriale) ed Ambito di Latisana stesso.
 
E' una delle diverse iniziative promosse e realizzate dal Campp in collaborazione con la Cooperativa sociale Itaca sede di Latisana.

In concreto si rivolge al tempo libero di un gruppo di circa otto giovani, che usufruiscono di progetti per la formazione e linserimento lavorativo ai sensi delle leggi regionali 41/96 e 18/05.
Il principale obiettivo  quello di colmare le necessità di socializzazione dignitosa e autonoma più volte emersa durante gli incontri con gli stessi utenti in carico al Sil.

Nell'intento di garantire ad ognuno di loro un progetto di vita, si è provveduto ad organizzare parte della loro giornata attorno a mansioni professionali rispettose delle loro difficoltà.
Tali accorgimenti, tuttavia, non sono in grado di garantire una qualità altrettanto positiva della loro vita sociale e del tempo libero, trascorso per lo più in solitudine.
Il progetto si propone di intervenire proprio su questo aspetto, favorendo e stimolando lincontro spontaneo tra i ragazzi, spronandoli ad utilizzare le risorse presenti sul territorio.
Si è così ipotizzato di strutturare degli incontri a cadenza quindicinale, per proporre attività diversificate che possano sviluppare il senso di appartenenza al gruppo, al fine anche di incoraggiare la condivisione ed il confronto reciproco.

Aiutare i partecipanti a raggiungere un'adeguata autonomia  una necessità che si concretizza sia negli spostamenti che nell'utilizzazione delle proposte ricreative presenti sul territorio.
I ragazzi stessi sono, ad esempio, i principali promotori delle attività svolte, dalla pizza con gli amici alla gita al mare, dalla partecipazione alle varie fiere annuali o semplicemente alla visione di un film in compagnia.
In tale prospettiva risulta fondamentale il ruolo degli educatori di Itaca, molto attenti nell'accogliere le proposte, facilitarne l'attuazione concreta e nellorganizzare gli spostamenti tenendo conto delle esigenze di tutti.
A riprova di ciò sia il grande entusiasmo dimostrato sempre dai ragazzi partecipanti al Gruppo Tempo Libero sia il fatto che sono loro stessi a richiedere la possibilità di continuare ad incontrarsi.
 
mercoledì 23 agosto
Seguici su Facebook

Twitter
last minute appartamenti a Bibione