LATISANA

.com

Eventi e iniziative per sensibilizzare ed informare sul tema della diversitÓ

Per celebrare la "Convenzione Internazionale dei Diritti dell'Infanzia", l'Ambito Distrettuale di Latisana in collaborazione con l'Equipe Integrata per la Tutela dei Minori e delle Famiglie, gli Istituti Comprensivi di Latisana, Lignano Sabbiadoro, Palazzolo dello Stella, Rivignano e San Giorgio di Nogaro, le Biblioteche dei 14 Comuni dell’Ambito, l'Informagiovani di Latisana, la Consulta dei Genitori di Latisana e Ronchis e l'Associazioni Italiana Dislessia organizzano una serie di incontri sul tema del "DIRITTO ALLA DIVERSITA'".

CALENDARIO:

Venerdì 18 novembre 2011 alle ore 20.00 presso il Centro Polifunzionale di Latisana
"Come può essere così difficile" - Serata informativa sulla dislessia rivolta a docenti e famiglie
a cura dell' AID (Associazione Italiana Dislessia) In collaborazione con Istituto Comprensivo di Latisana, Consulta dei Genitori di Latisana e Ronchis

Un bambino affetto da DSA vive, sin dall'esordio del suo cammino formativo, vissuti di forte frustrazione, dovuti al fatto che i risultati scolastici non sono commisurati agli sforzi posti in essere e che, inizialmente, nessuno riconosce le motivazioni reali delle sue difficoltà, scambiando un disturbo specifico per svogliatezza, trascuratezza, pigrizia, unitamente a scarsa sorveglianza e supervisione della famìglia.
Tutto ciò, correlato anche a un senso perenne di inadeguatezza e diversità, accentua i rischi di dispersione scolastica, emarginazione, l'instaurarsi di comportamanti inadeguati, aggressivi, di isolamento, fino ad episodi di bullismo agito o subito e stati depressivi. Le difficoltà e i disagi che i bambini dislessici, disgrafici e discalculici e le loro famiglie vivono quotidianamente nel contatto con il mondo della scuola e degli apprendimenti ad essa correlati si riverberano in un vissuto familiare carico di tensioni e dubbi sulle proprie capacità genitoriali e sulle reali potenzialità dei propri figli che, pur essendo assolutamente competenti dal punto dì vista cognitivo, non riescono a stare al passo con le richieste che la scuola pone.
Inizia cosi, anche in famiglia, una pesante quotidianità fatta di rifiuti, delusioni, rabbia e frustrazione ogniqualvolta ci si avvicina ad un testo scritto o ad un semplice calcolo matematico: ed è proprio la discrepanza tra le ottime capacità intellettive ed i risultati scolastici che lascia perplessi gli adulti che ruotano attorno al bambino producendo comportamenti spesso controproducenti, talvolta incoerenti e sempre fallimentari. Lo scopo della serata informativa è quello di formare, informare e promuovere la conoscenza dei disturbi specifici dell'apprendimento, fornendo indicazioni sui servizi e sulle pratiche già presenti sul territorio.

==========================

Lunedì 21 novembre 2011 presso il Teatro Odeon di Latisana
Martedì 22 novembre 2011 presso l'Auditorium San Zorz di San Giorgio di Nogaro
Venerdì 25 novembre 2011 presso l'Auditorium di Rivignano

"Enidutilos"
testo e regia di Maria Rita Alessandri
tratto da "Il brutto anatroccolo" di H.C.Andersenn
interpretato da Roberto Anglisani
Spettacolo teatrale per la Scuola Primaria di Carlino, Marano Lagunare, Muzzana del Turgnano, Latisana, Lignano Sabbiadoro, Palazzolo dello Stella, Pocenia,Porpetto, Precenicco, Rivignano, Ronchis, San Giorgio di Nogaro,Teor e Torviscosa

La storia rilegge la famosa fiaba del brutto anatroccolo. La dedichiamo a tutti quei ragazzi che si sono sentiti anche solo per un momento dei brutti anatroccoli, perché scoprano il cigno che è in loro.

==========================
 
Martedì 22 novembre 2011 presso il Teatro Odeon di Latisana
Mercoledì 23 novembre 2011 presso l'Auditorium San Zorz di San Giorgio di Nogaro

"Ma che bella differenza. La diversità spiegata ai bambini"
tratto da «Una bella differenza» di Marco Aime
Drammaturgia e regia di Giorgio Scaramuzzino
Teatro dell'Archivolto
Spettacolo teatrale per la Scuola Primaria di Carlino, Marano Lagunare, Muzzana del Turgnano. Latisana, Lignano Sabbiadoro, Palazzolo dello Stella, Porpetto, Precenicco, San Giorgio di Nogaro e Torviscosa.
Abbiamo i nasi diversi, perché? Abitiamo in case diverse, perché? Preghiamo un dio diverso, perché?
Il regista e interprete Giorgio Scaramuzzino cerca di rispondere ad una problematica sempre più attuale: accettare chi è diverso da noi.

==========================

22 novembre 2011 alle ore 20.30 presso il Centro Polifunzionale di Latisana

Dibattito "Ma che bella differenza. La diversità spiegata agli adulti."
a cura di Giorgio Scaramuzzino

Giorgio Scaramuzzino, attore e regista dagli anni Settanta, si è diplomato alla scuola di recitazione del Teatro di Genova.
Si occupa di animazione nella scuola e di formazione degli insegnanti sull'educazione teatrale.
Dal 1986 entra a far parte della Compagnia del Teatro dell'Archivolto di Genova diretta da Giorgio Gallione.
Partecipa in qualità di attore, regista e autore a molte produzioni sia per ragazzi che perii pubblico adulto.
E  attualmente  responsabile  del Settore Scuola ed Educazione al Teatro. Numerose le regie e le riduzioni teatrali.
Ha vinto il Premio Miglior Regia - Bergeggi (SV) 1991 e il Premio al testo originale Ochin d'Argento - Genova 1999.
Conduce periodicamente stage per attori, seminari di formazione per insegnanti, educatori e bibliotecari.
È docente di Teatro d'Animazione presso le facoltà di Scienze della Formazione e il DAMS - Università di Genova.
Attore istrionico e completo ha riscosso un notevole successo con la riduzione teatrale di Come un romanzo di Daniel Pennac.
Numerose le pubblicazioni, dai testi di didattica teatrale ai racconti per bambini, inoltre ha curato e scritto la prefazione dell'inedito di Gianni Rodari Libri d'oggi per ragazzi d'oggi - Gè. Il Melangolo.
Con Francesco Tullio Altan scrive ed elabora teatralmente le storie della Pimpa per Franco Cosimo Panini Editore.
Ha prestato la voce per gli audiolibri: Harry Potter e la pietra filosofale e Harry Potter e la camera dei segreti - Magazzini Salani.

==========================

29 novembre 2011 alle ore 20.30 presso la Sala Conferenze - Villa Dora di S.Giorgio di Nogaro

Dibattito "Il valore della diversità: dal bambino ai cittadino"
a cura di Giuseppe Dell'Acqua

Giuseppe Dell'Acqua, psichiatra, ha iniziato a lavorare con Franco Basaglia partecipando all'esperienza di trasformazione e chiusura dell'Ospedale Psichiatrico. Tuttora vive a Trieste ed è il Direttore del Dipartimento di Salute Mentale.
Insegna psichiatria sociale presso la Facoltà di Psicologia dell'Ateneo di Trieste.
Nel corso dell'attività lavorativa ha svolto e organizzato molteplici attività di consulenza scientifica ed organizzativa in varie sedi in Italia, in Europa e nelle Americhe tenendo cicli di conferenze, seminari, verifiche tecniche.
Segue con particolare attenzione l'aspetto della comunicazione e della formazione, sia degli operatori che delle famiglie di persone con disturbo mentale. Ha pubblicato un manuale, "Fuori come va? Famiglie e persone con schizofrenia", rieditato nella 111 edizione da Feltrinelli Editore (2010), che completa e riassume il percorso di ricerca nel campo del sostegno alle famiglie con persone con disturbo mentale.
E' tra i promotori del Forum Salute Mentale, avamposto per la tutela dei diritti delle persone con disturbo mentale. Nel 2007 ha pubblicato "Non ho l'arma che uccide il leone. Trent'anni dopo toma la vera storia dei protagonisti del cambiamento nella Trieste di Basaglia e nel manicomio di San Giovanni".
È impegnato da quarantanni nel lavoro di cambiamento della psichiatria e delle sue istituzioni. Fondatore e ora attivo partecipante al lavoro del Forum Salute Mentale, quasi quotidianamente attraversa le reti e le associazioni di familiari e di cittadini costituitesi intorno a queste tematiche.
Aderisce a diverse reti intemazionali e il Dipartimento di Salute Mentale che dirige è centro collaboratore dell'Organizzazione Mondiate della Sanità.
 
mercoledì 23 agosto
Seguici su Facebook

Twitter
last minute appartamenti a Bibione