LATISANA

.com

Lega Nord corre da sola a Latisana e candida Maddalena Spagnolo

Ora sono quattro i candidati che si presentano e si sfideranno per ricoprire la carica di sindaco il 15 e il 16 maggio prossimi.
Si tratta di:
Maddalena Spagnolo, attuale assessore in carica nella Giunta uscente per la Lega Nord
Orlando Fantin, ex primario dell'Area d'emergenza dell'ospedale civile di Latisana, sostenuto dal Centro-sinistra
Salvatore Benigno, amministratore uscente, riferibile all'area politica del Centro-destra, sostenuto da Pdl e Udc
Ezio Simonin amministratore uscente, anch'egli riferibile all'area politica del Centro-destra, sostenuto da tre liste civiche ("Un'altra Latisana", "Il Paese" e "Latisana Rinasce") e da Futuro e libertà.

Infatti, dopo settimane di attesa caratterizzate da trattative, confronti e ipotesi la Lega Nord di Latisana ha sciolto ogni riserva annunciando di voler correre da sola alle elezioni amministrative e Maddalena Spagnolo è quindi il quarto candidato in corsa per la carica di sindaco per il comune di Latisana.
La Lega Nord ha ufficializzato una notizia ormai nell'aria da qualche giorno, dopo l'inevitabile rottura dell'accordo già firmato a fine febbraio con il Pdl e l'Udc e l'impossibilità di percorrere altre strade, a causa del veto imposto dal Consiglio federale del partito del Carroccio alle alleanze in coalizione dove siano presenti l'Udc e il Fli.
"La Lega sceglie di proporsi all'elettorato autonomamente - conferma in una nota la segreteria di Latisana del partito - in questo modo riteniamo di offrire un'alternativa chiara ai cittadini senza dover giungere a compromessi ideologici e politici con chi non condivide o strumentalizza i nostri valori".
"Finalmente una direttiva chiara e univoca per i cittadini continua la segreteria - affinché si possa addivenire a un reale cambiamento nella politica latisanese, soprattutto in un periodo in cui sono necessari provvedimenti e regolamenti precisi per fronteggiare i disagi economici e sociali che si stanno prospettando.
Ecco perché dopo la decisione di non fare alleanze con Udc e Fli soprattutto a causa dell'opposizione di questi partiti alla normativa sul federalismo - si legge ancora nella nota della segreteria locale della Lega - e dopo aver valutato la situazione politica latisanese ci presentiamo ai cittadini elettori con una nostra lista e con il nostro candidato sindaco".
 
lunedì 21 agosto
Seguici su Facebook

Twitter
last minute appartamenti a Bibione